La nomina dei preposti aggiornata alla Legge 215/2021

Pubblichiamo, per coloro che ancora non avessero provveduto a tale incombente, un esempio di nomina di preposti aggiornata alle recenti novità normative.

Per maggiore praticità, i punti oggetto di modifica normativa sono evidenziati in giallo.


Egregio/a Signor/a ___________


La normativa in materia di tutela della sicurezza e salute dei lavoratori, ed in particolare il D.Lgs. 81/2008 e ss.mm.ii., prevede una rilevante serie di adempimenti in capo a diversi soggetti i quali, per il ruolo che ricoprono, possono essere chiamati a rispondere anche penalmente per la violazione di tali obblighi. Nell’ambito di tali soggetti rientra anche il preposto, ovvero “la persona che, in ragione delle competenze professionali e nei limiti dei poteri gerarchici e funzionali adeguati alla natura dell’incarico conferitogli, sovrintende alla attività lavorativa e garantisce l’attuazione delle direttive ricevute, controllandone la corretta esecuzione da parte dei lavoratori ed esercitando un funzionale potere di iniziativa” (art. 2 lett. e del D.Lgs. 81/2008).


In considerazione del ruolo da Lei ricoperto nell’ambito di .........................., delle Sue competenze e della formazione ricevuta, con particolare riferimento all’area attinente il reparto __________, La informo pertanto che, ai sensi della normativa in materia, Lei è designato quale preposto ed è pertanto Suo espresso dovere adempiere, nei limiti delle Sue attribuzioni e competenze, a tutti gli adempimenti previsti da tale normativa, con particolare riferimento a quanto disposto dall’art. 19 del D.Lgs. 81/2008.


Le segnaliamo altresì che, nell’ambito di questa Sua mansione, il Suo Responsabile sarà il Datore di Lavoro, nella persona di ....................................


Vorrà pertanto, operando con piena autonomia, nell’ambito delle attribuzioni e competenze

- sovrintendere e vigilare sull’osservanza da parte dei singoli lavoratori dei loro obblighi di legge, nonché delle disposizioni aziendali in materia di salute e sicurezza sul lavoro e di uso dei mezzi di protezione collettivi e dei dispositivi di protezione individuale messi a loro disposizione;


- in caso di rilevazione di comportamenti non conformi alle disposizioni e istruzioni impartite dal datore di lavoro e dai dirigenti ai fini della protezione collettiva e individuale, intervenire per modificare il comportamento non conforme fornendo le necessarie indicazioni di sicurezza;


- in caso di mancata attuazione delle disposizioni impartite o di persistenza dell’inosservanza, interrompere l’attività del lavoratore e informare i superiori diretti


- verificare affinché soltanto i lavoratori che hanno ricevuto adeguate istruzioni accedano alle zone che li espongono ad un rischio grave e specifico;


- richiedere l'osservanza delle misure per il controllo delle situazioni di rischio in caso di emergenza e dare istruzioni affinché i lavoratori, in caso di pericolo grave, immediato e inevitabile, abbandonino il posto di lavoro o la zona pericolosa;


- informare il più presto possibile i lavoratori esposti al rischio di un pericolo grave e immediato circa il rischio stesso e le disposizioni prese o da prendere in materia di protezione;


- astenersi, salvo eccezioni debitamente motivate, dal richiedere ai lavoratori di riprendere la loro attività in una situazione di lavoro in cui persiste un pericolo grave ed immediato;


- segnalare tempestivamente al Datore di Lavoro sia le deficienze dei mezzi e delle attrezzature di lavoro e dei dispositivi di protezione individuale, sia ogni altra condizione di pericolo che si verifichi durante il lavoro, delle quali venga a conoscenza sulla base della formazione ricevuta;


- in caso di rilevazione di deficienze dei mezzi e delle attrezzature di lavoro e di ogni condizione di pericolo rilevata durante la vigilanza, se necessario, interrompere temporaneamente l’attività e, comunque, segnalare tempestivamente al datore di lavoro e al dirigente le non conformità rilevate;


- frequentare appositi corsi di formazione previsti dall’azienda ai sensi dell’art. 37 D.Lgs. 81/2008, dell’Accordo Stato-Regioni del 21 dicembre 2011 e dei futuri Accordi che verranno adottati.


Il sottoscritto è comunque a disposizione per qualsiasi chiarimento o supporto che si possa rendere necessario.


Luogo/data

Firma Datore di Lavoro



Luogo/data

213 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti